LASER

Il LASER è una sorgente di radiazione elettromagnetica coerente e la sigla è l’acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation: essa definisce quindi un mezzo fisico che produce energia sotto forma di un’onda luminosa in seguito ad un’emissione stimolata di radiazioni. Essendo la luce laser un’onda elettromagnetica che attraversa un mezzo disomogeneo (come é il substrato biologico) é importante ricordare le caratteristiche generali del passaggio della luce attraverso i tessuti.

L’onda elettromagnetica in parte attraversa i tessuti immodificata grazie al fenomeno della trasmissione, che si osserva con maggiore prevalenza nel rosso e infrarosso per lo scarso assorbimento cellulare a queste lunghezze d’onda, in parte viene diffusa a causa dell’eterogeneità dei tessuti, sia in senso retrogrado (back-scattering), sia con semplice cambiamento di direzione del raggio, deviazione, ed in parte viene assorbita.

L’interazione fra la luce laser e i tessuti biologici é determinata dai processi fisici che governano la cessione di energia da parte della radiazione al substrato e dalla risposta biologica del tessuto stesso. L’intensità delle reazioni biologiche nei tessuti irradiati dipende dalle caratteristiche del tessuto, che può assorbire, trasmettere o riflettere energia, nonché da:

  • lunghezza d’onda
  • potenza
  • modalità di emissione